Clisma Opaco a doppio contrasto

ll clisma opaco è un esame radiologico del colon e si esegue mediante introduzione per via anorettale di un mezzo di contrasto (bario). Questo riempimento viene effettuato mediante una cateterino fino a riempire l’intero colon ed il retto.

A cosa serve?

Viene generalmente effettuato quando si sospetta un’alterazione  del retto o del colon, oppure in caso di irregolarità della funzione intestinale. Oggi trova un impiego più limitato che in passato grazie all’utilizzo di tecniche più adeguate per lo studio dell’intestino quali la colonscopia tradizionale e la colonscopia virtuale.

Come si svolge?

L’indagine si esegue mediante introduzione per via anorettale di un mezzo di contrasto opaco (bario) e di aria. Nel caso di clisma opaco a doppio contrasto viene insufflata aria nel colon allo scopo di distenderne le pareti ed ottenere immagini di migliore qualità. L’esame viene seguito in radioscopia dal medico radiologo, con ripresa di radiografie seriate in diverse posizioni per osservare i vari tratti del colon.
Talvolta possono essere somministrati farmaci antispastici.

Quanto dura?

20-30 minuti.

Ha controindicazioni?

Come tutte le metodiche che utilizzano raggi X, è assolutamente controindicato in gravidanza.
Non deve essere eseguito in caso di patologie urgenti quali perforazione e peritonite.

Norme di preparazione

La preparazione all’esame è sovrapponibile a quella della colonscopia tradizionale e prevede una pulizia completa dell’intero colon.
Scarica il PDF allegato per maggiori informazioni.