Agopuntura


Come funziona l’Agopuntura

Per comprendere i meccanismi d’azione dell’agopuntura dobbiamo considerare il problema sotto il profilo biofisico.

Ogni cellula del nostro corpo produce reazioni chimiche per le sue attività vitali. Tali reazioni si accompagnano a produzione di calore e di altre forme di energia, tra le quali la più conosciuta è l’energia elettrica. Il corpo, essendo formato da molteplici raggruppamenti cellulari, può essere visto nel suo insieme come un generatore di energia. Il flusso elettrico che ne deriva si propaga soprattutto attraverso l’acqua: il corpo umano è letteralmente immerso nell’acqua.

L’acqua che bagna gli spazi compresi tra un organo e l’altro è il “liquido interstiziale” e in esso sono disciolti gli elettroliti, cioé sali con carica elettrica positiva e negativa (ioni). Gli ioni sono perciò in grado di trasportare, insieme all’acqua, le cariche elettriche prodotte dalle cellule.

Ne deriva che, statisticamente, i movimenti elettrici nel corpo sono orientati dall’organo emittente verso la superficie cutanea. La rilevazione di queste cariche in superficie è comunemente sfruttata nella diagnostica medica, basti pensare all’elettrocardiogramma, all’elettroencefalogramma, all’elettromiogramma, esami che registrano le attività elettriche cutanee generate rispettivamente da cuore, cervello e muscoli.

Le cariche che affluiscono in superficie si concentrano in particolare a livello di piccole aree millimetriche, nelle quali è possibile rilevare un aumento marcato della conduzione elettrica rispetto alle zone cutanee limitrofe. Queste aree corrispondono esattamente ai punti di agopuntura che divengono, quindi, la “porta di uscita” per le eventuali patologie viscerali profonde.

 

Cosa è possibile curare con l’Agopuntura

Le applicazioni terapeutiche dell’Agopuntura sono davvero molteplici:

  • Dolori cervicali
  • Dolori della spalla
  • Dolori lombari e sciatalgie
  • Dolori del ginocchio ed epicondiliti
  • Dolori arti superiori e inferiori
  • Disturbi del ciclo
  • Iper e ipo tiroidismi
  • Disturbi mestruali (dismenoree)
  • Disturbi della Menopausa
  • Sterilità di Coppia
  • Disturbi della fertilità maschile e femminile
  • Turbe della sessualità maschile e femminile (impotenza, eiaculazione precoce, anorgasmia, ipoeccitabilità)
  • Riniti e Sinusiti
  • Congiuntiviti
  • Asma
  • Bronchiti Croniche
  • Forme depressive
  • Stress
  • Stati d’Ansia (Nervosismo, Insonnia, Attacchi di Panico)
  • Cefalee ed Emicrania
  • Nevralgie trigeminali
  • Colon irritabile (gonfiore addominale, stitichezza)
  • Reflusso Gastro-esofageo
  • Tabagismo
  • Traumatologia Sportiva
  • Herpes Zoster (Fuoco di Sant’Antonio)
  • Herpes Labiale

 

Non solo contro il dolore

In linea di massima, e nella maggior parte dei casi, le persone si rivolgono all’Agopuntura soprattutto aspettandosi una terapia “antidolore”.

In realtà, come si evince dall’elenco, il dolore è soltanto una delle indicazioni dell’Agopuntura in quanto non si tratta di un trattamento “analgesico” al pari dei farmaci. Se così fosse, allo stesso modo con cui il farmaco antidolorifico deve essere assunto una o due volte al giorno, anche l’Agopuntura dovrebbe essere praticata almeno una volta al giorno. Invece le sedute si praticano una o al massimo due volte la settimana. L’Agopuntura, infatti, fa scomparire il dolore perché elimina “selettivamente” l’infiammazione dove essa risiede.

Per concludere, ci preme ribadire che l’Agopuntura non ha un effetto “sintomatico” ma è “curativa” nel senso stretto del termine.

La prestazione viene effettuata nelle seguenti sedi Marilab

  Marilab Infernetto

Nuova Sanità Romana s.r.l. - Via degli Strauss, 88/90 Roma

06 34002000

strauss@gruppomarilab.it

Inserisci i dati e prenota online la tua prestazione

*Campi Obbligatori

Per inviare il messaggio deve accettare la privacy policy qui di seguito:

Accetto le condizioni della privacy policy

Per rimanere aggiornato su promozioni e novità di Marilab iscriviti alla newsletter